Info


PER INFORMAZIONI TECNICHE ORGANIZZATIVE VISITATE LA PAGINA CONTATTI


CHE COSA E’

È la massima rassegna nazionale di Corsa Campestre a livello italiano, considerata una delle 3 gare élite in Italia. Il campionato italiano, che vedrà confrontarsi a Gubbio, per il secondo anno, i migliori atleti italiani maschili, femminili e cadetti. Una rassegna che celebra la gioia e la naturalità della corsa campestre e dell’atletica all’aria aperta. Due giornate di corsa campestre per circa 2000 atleti di 250 società sportive.

Tra sabato 10 e domenica 11 marzo ci sarà in palio un ricco bottino tricolore. In tutto ci saranno da assegnare 10 titoli individuali e 2 per staffette, 8 scudetti per club, oltre al Trofeo per Regioni Cadetti. Le gare, seguite da almeno 10.000 spettatori saranno trasmesse in diretta anche sulla rete televisiva nazionale Rai Sport.

Il progetto organizzativo proposto da Gubbio, preferito ad altre città importanti e famose, è stato scelto per il terzo anno consecutivo perché ha tutte le caratteristiche per interpretare al meglio lo spirito FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), la quale vuole trasmettere un concetto importante: l’atletica si può fare ovunque, specialmente in un territorio che partecipa con grande entusiasmo e con forte sostegno delle Istituzioni e associazioni locali.


LA LOCATION

Posta nella zona nord-orientale dell’Umbria, Gubbio è adagiata sulle pendici del monte Ingino da dove domina una fertile conca pianeggiante. La città dei Ceri (scelti come simbolo della Regione Umbria) è uno dei centri più importanti dell’Umbria ed è meta di un attento turismo d’arte. Gubbio è tra le più antiche città dell’Umbria, meravigliosamente conservata nei secoli e ricca di monumenti che testimoniano il suo glorioso passato.

Architettonicamente rappresenta il capolavoro della civiltà medievale e della società due-trecentesca, articolata nelle corporazioni di arti e mestieri. Gubbio ospita capolavori architettonici che simboleggiano e richiamano la potenza di questa città-stato medievale.

teatro-romano-gubbio

Il percorso gara sarà ricavato all’interno del parco circostante il Teatro Romano di gubbio, edificio storico di interesse mondiale databile alla fine del I sec. a.C.

Il giro tracciato è lungo circa 2000 metri con possibilità di varianti da 1200 m a 800 m. Il traguardo sarà posto parallelamente alla strada, che potrà essere sfruttata per delle tribune. Sarà definito un raccordo finale che misurerà circa 400 m.

Il percorso sarà ripreso dalle telecamere televisive nazionali per una visibilità che comprenderà sia i TNT lungo il percorso, sia gli archi di partenza e il canale di arrivo con il relativo arco.